Günter Schachermayr da Guinness, il cubo di Rubik sulla Vespa

Günter Schachermayr, lo stuntman austriaco che sta facendo incetta dei primati più curiosi in sella alla Vespa ha un’altra impresa da registrare nel Guinness World Records: domenica scorsa ha appeso lo scooter a una teleferica situata a Rittisberger, In Stiria, ed è sceso stando in sella mentre risolveva il cubo di Rubik. La sfida era doppia: essere il primo a cimentarsi nella curiosa impresa, e riuscire a completare il rompicapo prima che la teleferica arrivasse in fondo.

Ce l’ha fatta ma è stato meno semplice di quanto si potrebbe pensare: mantenere contemporaneamente l’equilibrio e la concentrazione è stato più complicato del previsto.

«Rimanere seduto in sella a 13 metri di altezza mentre la teleferica faceva lo slalom tra gli alberi è stata una lotta che ha richiesto parecchia attenzione – ha raccontato lo stuntman –. Di conseguenza parecchie volte ho perso la concentrazione e ho dovuto ripetere il tentativo. Però la mia volontà e lo spirito combattivo hanno avuto la meglio e verso la fine della giornata sono riuscito nel mio intento, risolvendo il cubo di Rubik nel tempo di 2’53” che in quelle condizioni è sensazionale».

Ora tutto il materiale video e fotografico verrà inviato al Guinness World Records per la richiesta di omologazione.

Lo scatenato ingegnere di Steyr – 42 anni, moglie e due figli, con il suo scooter si è esibito in un terrificante pendolo appeso a una diga a 131 metri da terra, si è paracadutato da un aereo che volava a 4000 metri di quota, ha percorso un lungo tratto in immersione, sempre con la Vespa si è buttato da un ponte facendo bungee jumping, e con un paracadute ha volato trainato da un motoscafo facendo parasailing. Ogni volta documentando tutto per il Guinness.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 3 =