Polini Italian Cup 2017: il report delle gare di Latina

La calda e soleggiata giornata di domenica 14 maggio ha visto disputarsi sul Circuito Internazionale il Sagittario di Latina il secondo round della Polini Italian Cup 2017, giunta quest’anno alla sua 13° edizione.

Scooter 70cc Evolution Amatori
Numeri record nella categoria Amatori, che a Latina deve essere divisa in due frazioni dato l’elevato numero di iscritti. Sulla griglia di partenza 32 piloti schierati rendono unico il via di entrambe le manche, che si colorano e animano di battaglie serrate sino all’ultima curva.
In Gara 1 scatta benissimo Mantovani, secondo in griglia, seguito da Bascherini e Grossi, autore della pole position. Mantovani rimane al comando per tutta la corsa, mentre alle sue spalle Frigè si fa strada recuperando posizioni sino a chiudere terzo dietro a Grossi. Quarta posizione per Falardi seguito da Bascherini e Galbiati.
In Gara 2 altra ottima partenza per Mantovani, seguito a ruota da Grossi. Sfida per la terza posizione tra Galbiati, Falardi e Frigè. Mantovani e Grossi mantengono la leadership della gara sino a metà corsa, con Falardi, Galbiati e Frigè in sfida per la terza posizione. Poi il gruppetto si avvicina e la lotta per la vittoria è una questione a quattro: Mantovani mantiene la prima posizione, ma Falardi e Frigè passano Grossi. Il finale vede Mantovani perdere quella prima posizione mantenuta saldamente per tutta la gara, con la vittoria di Frigè davanti a Falardi. Quarta posizione per Grossi e quinto Galbiati.
Sul podio di fine giornata: Frigè, Mantovani, Falardi.

Scooter 70 Evolution Amatori Supersport
In Gara 1 parte bene Beghelli con Speziale e Russo alle spalle. Giochi di scie e sorpassi ai quali si aggiunge Mihael Marko. Giro dopo giro lo sloveno guadagna terreno sino a portarsi in testa alla corsa. Alle sue spalle seconda posizione per Beghelli e terza per Russo, seguito da Calce e Mihael Martin. Peccato per il poleman Speziale, costretto a ritirarsi a tre giri dal termine per un problema tecnico.
Gara 2 vede due posizioni vuote in griglia: si tratta di Mihael Martin e Tognarelli, traditi dal motore pochi istanti prima il via. Semaforo verde prende il comando Beghelli, seguito da Russo e da uno scatenato Mihael Marko, che con il fratello a fare il tifo dalla pit ben presto si porta primo, con Russo e Calce francobollati. I tre creano spettacolo sino alla bandiera a scacchi, con Russo primo davanti allo sloveno e Calce. Quarta posizione per Beghelli, retrocesso per un piccolo errore a metà gara. Quinto Inversini e sfida per la top six per Speziale e Lazzoni.
Sul podio di fine giornata: Mihael Marko, Russo, Beghelli.

 

 

Scooter 100 Big Evolution Open
Parte dalla pole position Blando, seguito dal pilota ufficiale Polini Corsi, mentre sesta posizione in griglia per Vitali. In gara 1 è subito Corsi a prendere il comando, tallonato da Morelli, seguito da Blando, Starnone e Vitali. Il ritmo si alza e Corsi resiste agli attacchi di Morelli e Blando, che in giochi di scie e staccate al limite cercano di infilare il pilota Polini. Al sesto giro Morelli e Blando attaccano Corsi, che scivola a terra. Pochi metri dopo stessa sorte per Morelli. Blando si guadagna il comando della corsa e va a vincere inseguito da Starnone. Terza posizione in volata per Morelli, che riesce a recuperare all’errore e beffa Vitali sul traguardo.
In Gara 2 Corsi replica l’ottima partenza della prima manche e cerca la rivincita dopo la sfortuna. Al secondo giro Starnone lo tallona, lo attacca e lo sorpassa, ma poche curve dopo scivola perdendo la testa della corsa. Blando è il nuovo inseguitore del portacolori del Team Polini: i due prendono terreno sul resto degli avversari e al sesto giro c’è il sorpasso. La tornata successiva Corsi è nuovamente out e archivia una domenica con un pesante doppio zero, mentre Blando replica la vittoria di Gara 1. Dietro sfida serratissima con cinque piloti in lotta per il podio: chiudono nell’ordine Morelli, Bartolini, Gabellini, Calonaci; peccato per Vitali che scivola mentre è terzo.
Sul podio di fine giornata: Blando, Morelli e Bartolini.

Trofeo Vespa 135cc 2T e Vespa 185 4T
Gara unificata con classifiche separate per la Vespa 135 2T e la Vespa 171 4T.
In Gara 1 della Vespa 135 2T scatta bene e prende il comando Villa, ma un improvviso problema tecnico nel corso del primo giro lo costringe a lasciare la gara nelle mani di Benini, seguito a ruota da Larcher. I due sono i veri protagonisti della corsa, con Larcher che scivola all’ultimo giro, ma che chiude comunque secondo. Costantemente terzo per tutti e 8 i giri Mammi, mentre sfida per la quarta posizione tra Villa, lentamente in recupero, Battistini e Vidone, out a due giri dal termine.
Nella Vespa 185 4T gara saldamente al comando per Caddeo, seguito senza colpi di scena da Paccagnella e Leporati.
La seconda manche della 135 2T vede l’ottima partenza di Benini seguito da Larcher e Villa. Le posizioni restano invariate sino alla bandiera a scacchi. Gara fotocopia per la Vespa 185 4T con Caddeo, Marano e Leporati che mantengono le posizioni sino alla fine.
Sul podio di fine giornata: Benini, Larcher e Villa nella 135 2T; Caddeo, Marano e Paccagnella nella 185 4T.

Scooter 70 Evolution Open
In Gara 1 subito out nel corso del primo giro il poleman Castellini, che scivola ed esce dai giochi. A prendere la testa della corsa è Tiraferri, seguito a ruota dall’olandese Rouf e Penzo. I tre danno vita ad una bella lotta per la prima posizione, con sorpassi e staccate. A due giri dalla fine Penzo scivola ma mantiene la terza posizione, tallonato però da Birtele e Parodi. Vittoria in volata per Tiraferri seguito da Roufs, con Penzo che riesce a chiudere terzo.
In Gara 2 super partenza per Castellini davanti al compagno di squadra Tiraferri e Roufs. Penzo tallona un terzetto che poche curve prima della fine del secondo giro diventa un duetto per il secondo out di Castellini. Al quarto giro l’olandese supera Tiraferri portandosi in testa, con Penzo terzo. Quarto Parodi e sfida per la quinta posizione tra Schiappa, Ripepi e Birtele. A due giri dalla fine è lotta serrata con Tiraferri che si riprende la testa e va a vincere davanti a Roufs e Penzo. Quarto Birtele, quinto Parodi e sfida per la sesta posizione tra Schiappa e Ripepi.
Sul podio di fine giornata: Tiraferri, Roufs e Penzo.

CLASSIFICHE DI CAMPIONATO:

Scooter 70ccEvolution Amatori
1.Mantovani, punti 78; 2. Falardi 67; 3. Galbiati 53; 4. Frigè 48; 5. Raccagni 40; 6. Bascherini 34; 7. Grossi 33; 8. Tessaglia 32; 9. Nardo 24; 10. Landucci 23; 11. Lorenzini 20; 12. Rubino 20; 13. Rossi 17; 14. Roberti 14; 15. Arturi 13; 16. Rolfi 12; 17. Mazzini 12; 18. Corsaro 7; 19. Nicoletti 5; 20. Luperini 5; 21. Rakun 3.

Scooter 70 Evolution Amatori Supersport
1. Mihael Marko, punti 64; 2. Russo 57; 3. Picciallo 45; 4. Calce 45; 5. Tognarelli 42; 6. Lazzoni 41; 7. Beghelli 40; 8. Birtele 36; 9. Koren 34; 10. Mihael Martin 26; 11. Benini 25; 12. Ghiroldi 23; 13. Inversini 21; 14. Manfredi 11; 15. Speziale 10; 16. Bagattini 6.

Scooter 100 Big Evolution Open
1. Blando, punti 83; 2. Starnone 65; 3. Corsi 58; 4. Morelli 56; 5. Gabellini 49; 6. Vitali 40; 7. Calonaci 30; 8. Bartolini 26; 9. Knecht 23; 10. Montagna 18; 11. Zani 17; 12. Loia 17; 13. Baglioni 9; 14. Botti 9; 15. Brandi 6; 16. Righetti 5; 17. Pulcini 4; 18. Zucchi 2.

Trofeo Vespa 135cc 2T
1. Villa, punti 79; 2. Larcher 72; 3. Mammi 52; 4. Benini 50; 5. Scalvini 40; 6. Battistini 22; 7. Barcherini 20; 8. Camera 13; 9. Vidone 11; 10. Meucci 10.

Vespa 185 4T Polini
1.Caddeo, punti 90; 2. Tortosa 50; 3. Paccagnella 44; 4. Capacci 40; 5. Marano 33 6. Leporati 32; 7. Cuttitta 29; 8. Maino 21.

Scooter 70 Evolution Open
1. Tiraferri, punti 90; 2. Roufs 78; 3. Penzo 58; 4. Castellini 44; 5. Parodi 43; 6. Montagna 40; 7. Maione 31; 8. Ripepi 27; 9. Birtele 26; 10. Schiappa 20; 11. Canadillas Toro 18.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + tredici =